Mappatura delle produzioni

L’applicazione sulle macchine da raccolta di sensori in grado di registrare, in modo geolocalizzato, quantitàumidità ed eventuali altri parametri qualitativi del prodotto consente di misurare le variazioni di produzione e determinare gli aspetti qualitativi e sanitari del prodotto. Un’elaborazione successiva, oggi svolta automaticamente dai dispositivi in commercio, consente di visualizzare su mappa i risultati ottenuti, proprio perché l’informazione è stata raccolta in modo georeferenziato. La potenzialità dei sistemi di questo tipo, infatti, è proprio quella di gestire i dati abbinando alle osservazioni le coordinate di riferimento, in modo da poterle sempre attribuire alla posizione occupata sull’appezzamento. La mappa di produzione è uno strumento fondamentale dell’Agricoltura di Precisione perché consente di capire in che misura si manifesta la variabilità. La mappa di produzione, però, non spiega il perché di questa variabilità, che invece è l’informazione indispensabile per potervi porre rimedio. È quindi necessario raccogliere altre informazioni, sempre strutturate in mappe, che ci permettano di comprendere quali possano essere i motivi che hanno aumentato la produzione in certi settori del campo e ridotta in altri. Esistono, infatti, programmi che consentono di sovrapporre informazioni differenti riferite alla stessa area, facilitando la comprensione delle relazioni esistenti a loro carico nella parte di appezzamento in esame. Disponendo di questa serie di informazioni rappresentate in mappe possiamo, sulla base delle nostre conoscenze agronomiche, ipotizzare una strategia in base alla quale modulare intensità e quantità applicate con le diverse operazioni. Definito questo passaggio si realizza una mappa di prescrizione (che può essere anche solo virtuale) che gestirà la macchina durante l’operazione. Le mappe possono essere rappresentate in diverse forme e sulla base di differenti informazioni. Una loro analisi integrata permette di disporre degli elementi necessari per costruire una mappa di prescrizione. La realizzazione di mappe di produzione integrate da altre informazioni (ad esempio quelle legate alle caratteristiche del terreno, alle operazioni eseguite, alla vigoria, ecc.), apre la strada verso una completa e piena applicazione dell’Agricoltura di precisione. Infatti, dopo pochi anni si potrà avere una rappresentazione, georeferenziata, della variabilità delle produzioni nel tempo e degli effetti delle strategie adottate.

Esempi di mappatura della produzione e dell’umidità sia con mietitrebbie, sia con trincia caricatrici

Case Axial Flow 8240 dotata di sistema satellitare RTK

Associati con

 

Vuoi ricevere maggiori informazioni sui nostri servizi?