Kverneland Group Academy e Università di Perugia mettono sotto la lente dei conti economici il mais da granella, dopo che la stagione 2017/2018 è stata dedicata al frumento foraggero e al mais da insilato.

L’attività sperimentale di pieno campo, su parcelloni di oltre un ettaro cadauno, viene realizzata presso l’azienda Villagrossa dei F.lli Fortuna a Casteldario (Mantova), mettendo a confronto lavorazioni tradizionali con aratro Kverneland 2500 S Variomat, minima lavorazione con Kverneland CTC e strip-till con Kverneland Kultistrip, abbinando tre livelli di precisione, come ci illustra nel video qui sopra l’agronomo Bruno Agazzani della Speziali Antenore di Roncoferraro.

A metà del mese di ottobre sono state già effettuate tutte e tre le lavorazioni, con il coordinamento tecnico di Agazzani. L’aratro 2500 S Variomat, il CTC e il Kultistrip hanno lavorato su terreni mappati da Agrisoing e ricoperti da residui colturali di mais.

fonte: Kverneland Group Italia

Visione d’insieme delle parcelle destinate alla prove con il risultato della mappatura del suolo di Agrisoing, che mette in evidenza zone con differenti caratteristiche fisiche e chimiche e diversi livelli di fertilità.